I bulloni di Billy il bullo – Attività di robotica educativa

 

Docente di riferimento – Nome e Cognome Giulia Martellini
Email e sito web giu2088lia@gmail.com
Titolo dell’attività
I bulloni di Billy il bullo
Obiettivi generali
Attività di coding multidisciplinare (per l’analisi e a riflessione di comportamenti socialmente adeguati).

Discipline coinvolte: Italiano – Educazione civica – Logica – Arte e immagine

 

Obiettivi generali:

  • Sviluppare la creatività
  • Rafforzare il pensiero logico ed il senso di realtà
  • Mettere in atto comportamenti di autonomia, autocontrollo e fiducia in sé
  • Imparare ad esprimere il proprio dissenso o il proprio disagio
Tempi Necessari per l’attività: 3 ore
Metodologia didattica / organizzazione attività / luogo / spazi
Metodologia di lavoro:

  • attività di gruppo
  • cooperative learning

Luoghi e spazi: aula e atrio

Strumenti:

Tabellone da gioco

Kit Lego WeDo 2.0 e tablet

Video link dell’attività se disponibile:
Obiettivi specifici e trasversali
– Stimolare la comunicazione e la cooperazione nel gruppo
– Saper effettuare misurazioni dello spazio e del tempo
– Creare un dibattito
– Uso della robotica per acquisire modalità di comportamento prosociale
Classi coinvolte Alunni della Scuola Primaria a partire dalle classi terze.
Descrizione dell’attività. Con fotografie se disponibili
  1. Descrizione verbale delle caratteristiche che deve possedere Billy, un robot bullo coperto da 10 “bulloni” che corrispondono alle cattive azioni.
  2. Organizzazione della classe in modalità di piccoli gruppi.
  3. Creazione del robot con il kit Lego WeDo 2.0. A turno i bambini: usano il tablet per seguire le istruzioni per assemblare il robot, trovano i componenti necessari nel vassoio per l’ordinamento dei pezzi, cercano e scelgono i pezzi dalla scatola, montano i pezzi. 

 

4. Sperimentazione pratica del funzionamento del robot appena costruito.

 

5. fase di gioco: lo scopo del gioco è liberare Billy da tutti i bulloni che rappresentano ogni comportamento sbagliato. Per liberarlo i bambini devono superare delle prove di logica ed indovinelli.

Conclusioni e verifiche L’attività fa parte di un progetto di robotica educativa presentato presso la scuola primaria di Montelupone (MC) che inizierà nei prossimi mesi.

Farà seguito all’attività una discussione in plenaria con insegnanti ed alunni, ai quali verrà chiesto di compilare un diagramma a torta per esprimere il loro gradimento, per quanto riguarda il lavoro di gruppo, l’uso dei robot e l’attività in generale.

[Diagramma a torta realizzato lo scorso anno scolastico al termine del progetto di robotica educativa presso la scuola dell’Infanzia di Montelupone (MC)]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

+ 43 = 47