Robotica Contro il Bullismo

Robotics versus Bullying è un progetto Erasmus + KA3 – Support for Policy Reform 612872-EPP-1-2019-1-IT-EPPKA3-PI-FORWARD approvato dalla Commissione Europea e ha l’obiettivo di prevenire il bullismo sin dai primi anni di scuola attraverso l’utilizzo di strategie educative pedagogiche innovative, basate sull’uso della robotica in modo cooperativo in un ambiente co-costruttivista. Mettendo insieme innovazione, socializzazione, apprendimento, educazione, lavoro di squadra, learning by doing nel campo dei robot educativi, i discenti inizieranno ad acquisire la consapevolezza per la prevenzione del bullismo e del cyberbullismo attraverso il linguaggio universale del learning by doing, peer education come strategia per l’inclusione, in un ambiente di apprendimento prossimale. Il progetto si propone di operare sia nel campo della scuola primaria che nella secondaria di primi ciclo formando  gli insegnanti con corsi che miglioreranno le loro competenze digitali e forniranno loro la capacità di strutturare attività interdisciplinari utilizzando robot e ICT per prevenire il bullismo e promuovere l’inclusione. Le attività che gli insegnanti svilupperanno si basano sull’apprendimento cooperativo prossimale utilizzato in modo non formale e basato sul gioco. L’innovazione e la interdisciplinarietà sono valori fondanti di questo progetto perché nasce dalle idee degli insegnanti che nel loro lavoro quotidiano affrontano la necessità di metodi di insegnamento più coinvolgenti e affrontano la sfida dell’inclusione sociale. Questa esigenza di base incontra l’interesse dei decisori coinvolti nel progetto, quindi abbiamo l’ambizione di impostare e farla accettare, una nuova politica comune internazionale / europea, come dimostrazione della possibile integrazione delle competenze ICT può essere utilizzata e promuovere valori educativi prosociali. La partnership, quindi, svilupperà moduli formativi, partendo da una forte base psico-pedagogica, rivolti agli insegnanti al fine di migliorare le loro competenze nella creazione di attività robotiche come strumento principale per instillare nei bambini la protezione di sé / gruppo come un atteggiamento anti-bullismo. Al fine di ottenere un impatto efficace, i partner del progetto lavoreranno sia a livello di base che a livello decisionale, rivolgendosi direttamente agli insegnanti e alle scuole durante una fase pilota e alle istituzioni (università, centri di formazione e responsabili politici) con raccomandazioni specifiche e programmi di formazione. L’obiettivo finale della partnership è creare una rete internazionale di istituzioni impegnate nella prevenzione del bullismo attraverso mezzi innovativi. Il partenariato è composto da rappresentanti degli insegnanti e decisori politici al fine di ottenere un impatto più profondo nel rafforzamento del profilo professionale degli educatori, agendo sia a livello di base che a livello di istruzione superiore. Il progetto è finanziato nell’ambito del Programma Erasmus +, Sottoprogramma “Sostegno alla riforma delle politiche”, Azione “Progetti di cooperazione lungimiranti”, e fornisce una risposta alla Priorità 4 dell’invito a presentare proposte: “Promuovere approcci innovativi e interdisciplinari per STE (A) M insegnamento nell’educazione ”rafforza il senso di appartenenza e diminuisce il rischio di atteggiamenti di prevaricazione e allo stesso tempo media valori ed esempio che formano gli studenti in aree di relazioni positive e costruttive.

 

 

Rispondi